Cessato segnale di VITA

E se avessimo la possibilità di premere verso il basso, quell’interruttore chiamato VITA?

Se potessimo scegliere ad PRECISO ISTANTE di spegnerci senza dolore e senza sofferenza?

 

Perché non sta a noi decidere di aver tagliato il traguardo delle esperienze vissute in questo contenitore? Dopotutto di contenitore si parla, questa bellissima macchina biologica che racchiude la nostra anima. Veniamo al mondo per sperimentare, per crescere e collaborare con la vita. Noi siamo vita. Emettiamo il nostro primo vagito, con il benvenuto al nostro progetto di vita. L’alternanza di piacere e dolore, ogni giorno ci accompagna nelle nostre vite; dorme con noi, si sveglia e si prepara affianco a noi, lavora, ama e piange con noi. E se un giorno ci svegliassimo e non vorremmo più sentire UN dolore? Farmaci, per questo contenitore, inibitori temporanei di dolore. Ma la nostra anima? Potrete proporre yoga, respirazione, meditazione e quant’altro…

Non di solo dolore si può rivestire un traguardo, paura ed incertezza avvolgono questa sottile linea.

Non so se mai, avremo le capacità, la determinazione e la forza di premere questo switch-off, in un determinato anche sereno momento della nostra vita. Se così fosse, mi piace pensarlo esule da una reincarnazione forzata nel dolore.

Nessuno lo merita.

FP

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...